“Napoli è mia”, inno d’amore di Adele Libero per la “sua” Napoli

Napoli è mia,

mi scorre nella sangue,

mi brilla negli occhi,

col mare di seta,

i pastelli nel cielo,

i gradini a cascata,

le case strette,

addormentate fra mura

di vicoli bui.

Napoli è mia

con Capri lontana,

bordata di giallo

da un temporale vicino,

seducente come donna

che ti ruba il cuore.

Napoli è mia,

con le carte per terra,

con chi ruba alla gente

cuore e speranze,

senza metterci niente

per riempire le strade

di piante e di fiori

o almeno d’amore.

Napoli è mia

col traffico intenso,

del mattino con smog

che affoga palazzi

e brucia la gola

di innocenti ragazzi.

Napoli è mia,

non prendetevela!

Informazioni su questi ad