Tag Archive: eduardo de filippo

Accadde…oggi: nel 1921 nasce Isabella Quarantotti, biografia di Maria Procino

Chieti 1921 – Roma 2005 Scrivere di Isabella significa per me ricordare il volto particolare dove si posavano gli umori dell’Abruzzo antico e i chiaroscuri di una donna moderna. Scrittrice, traduttrice, regista, così… Continua a leggere

Vota:

Informazioni su questi ad

Stammatina di Eduardo de Filippo, traduzione in italiano di Adele Libero

tratta da “O canisto” Me sò scetato tant ‘ ‘ buonumore Ca, p’ arapì o balcone, me so nfilato sulo nu scarpone. Chill’ato… No pe’ dispietto, o pe’ me cuffià, s’è annascunnuto… nun… Continua a leggere

Vota:

Si t”o sapesse dicere di Eduardo De Filippo con versione italiana di Adele Libero

Ah… si putesse dicere chello c’ ‘o core dice; quanto sarria felice si t’ ‘o sapesse dì! … E si putisse sèntere chello c’ ‘o core sente, dicisse: “Eternamente voglio restà cu te!”… Continua a leggere

Vota:

‘A povere ‘e pesielle di Eduardo, traduzione in italiano di Adele Libero

Ronna ‘Ntunietta mia, che purcaria…. Ve rico a Vuje me songo disturbata. Pozza sta buono chillo c’ ha mmentata… Che schifezza ‘e piatanza, mamma mia!…. …. E ll’avimmo aggarbata c’ ‘a cepolla…. cu… Continua a leggere

Vota:

Gli esami non finiscono mai di Annalisa Calabrò

“Gli esami non finiscono mai.” (Cosi’ come le file  interminabili per ritirare i moduli per farli!!) A quanto sembra  iniziamo da quando eravamo un gruppo di cellule e se tutto va bene, una… Continua a leggere

Vota:

Gli esami non finiscono mai…di Daniela Domenici

…Scriveva il grande Eduardo e io ho fatto di questa sua affermazione, ormai entrata nel linguaggio comune, una formula di vita nel senso che non mi sono stati sufficienti i tanti e diversi… Continua a leggere

Vota:

“Vuo vedè” da “o’ Canisto”, ancora una poesia di Eduardo De Filippo

  Vuò vedè ca cunfromme me ne vaco, tu me vuo’ bene cumme ll’ata sera, e rieste, cumm’ ‘a me, felice e allera, pecchè sai ca si parto, resto ccà? Ccà resto, ‘o… Continua a leggere

Vota:

“Quanno parlo cu te” da “‘o Canisto” di Eduardo De Filippo tradotta da Adele Libero

A parlà c’ ‘a luna e ‘o sole songo buone tutte quante: nnanz’ a luna tu te ncante e te miette a ragiunà. Spicialmente ‘a luna chiena me risponne a tuono, sisco, e… Continua a leggere

Vota:

Accadde…oggi: nel 1900 nasce Eduardo De Filippo

http://danielaedintorni.com/2012/03/27/o-rrau-di-eduardo-liberamente-tradotto-in-inglese-da-adele-libero/ http://danielaedintorni.com/2012/03/26/penziere-mieje/ http://danielaedintorni.com/2012/02/26/la-testa-di-luca-delizioso-omaggio-in-forma-di-filastrocca-in-doppia-lingua-di-adele-libero-al-grande-eduardo/ Grande commediografo e attore di vaglia Eduardo De Filippo nacque il 24 maggio 1900 a Napoli, in via Giovanni Bausan, da Luisa De Filippo e da Eduardo Scarpetta. Al pari… Continua a leggere

Vota:

“‘O rraù”, di Eduardo, liberamente tradotto in inglese da Adele Libero

‘O rraù ca me piace a me m’ ‘o ffaceva sulo mammà. A che m’aggio spusato a te, ne parlammo pè ne parlà. Io nun sogno difficultuso; ma luvàmell’ ‘a miezo st’uso. Sì,… Continua a leggere

Vota:

“La testa di Luca”, delizioso omaggio in forma di filastrocca in doppia lingua di Adele Libero al grande Eduardo

Ma quanta sciarpe tene n’capa Lucariello? Tante, ca me pare o’Bambeniello. Se l’è mise pecchè fa friddo assai e pe’ nasconnese a tanta e tanta guaie. A matina, appenza aizato scarfa a colla,… Continua a leggere

Vota:

“A che servono questi quattrini” al teatro della Pergola a Firenze

Quest’anno Luigi De Filippo festeggia sessant’anni di carriera e come degna celebrazione, oltre a diventare il direttore artistico del teatro Parioli di Roma intitolato a suo padre Peppino, ha scelto di riportare sulle… Continua a leggere

Vota: