Filastrocche sulla pioggia di Gianni Rodari

Pioggia

Tic e tac

la pioggia cade,

cade svelta

sulle strade.

Balla e canta:

tic e tac.

Con l’ombrello

vo bel bello

nelle pozze

a far cic ciac.

Scendi scendi,

pioggia bella:

canta a tutti la novella

della nuvola piccina

che s’è sciolta stamattina.

…………………

Piove

Tic toc, tic toc … fanno i goccioloni.

In casa i bimbi stan buoni.

Dalle finestre guardano fuori

e sentono tanti rumori:

della pioggia il ticchettio,

della gente il chiacchierio,

di motori un gran fracasso …

Più non vogliono andare a spasso.

I rami scuote il vento

e quasi fa spavento.

I bambini sognano il sole

e lo chiaman con dolci parole.

…………..

Pioggerella

Sei tornata pioggerella,

che ogni cosa rifai bella?

Pioggerella d’argento,

tiepida e senza vento,

innaffia erbe e germogli

sugli alberi ancor spogli.

Finisci presto il tuo lavoro

e lascia passare il sole d’oro.

 da http://maestramary.altervista.

Advertisements