La goccia di Diritti Umani

Quello che fa impazzire davvero gli esseri umani è la goccia..quella goccia impercettibile, continua, decisa , delicata..che un poco alla volta  diventa talmente assordante da tramutarsi in boato

Ti entra dentro in maniera talmente discreta che non la avverti finchè non ti scava dentro come un acido…ti penetra in modo talmente imperterrito da non percepire quasi che quando te ne accorgi c’è già una voragine dentro.

Quando te accorgi ammazzeresti..ma non puoi ..perchè non hanno fatto nulla tranne che infonderti una flebo di cattiveria talmente sottile che avrebbe potuto anche essere assorbita attraverso i pori della tua stanchissima pelle..invisible, un piccolo passo alla volta da non suscitare proteste nà qualsivoglia reazione…che poi le reazioni le puniscono di più.

Lugubre, scaltra, impercettibikle come una rugiada al mattino presto…secca come uno sparo a bruciapelo…geniale da far arrossire una volpe, cattiva da far scappare il demonio..la goccia di veleno lentissima che stilla dai muri dalle regole dalla demenza chissà..forse solamente dall’assenza di una qualunque  percezione di vita che non sia quela universalmente accettata.

….incomprensibile follia ? ..no..solamente uno stato d’animo,. ..Così crudo e lucido da fare spavento a se stesso…perché se vivi una passione sei sempre alla ricerca affannosa di un attimo che ti permetta di viverla..anche e persino in una sala colloqui diroccata ed illegale..una sorta di cantiere devastato con l’obsoleto bancone di marmo abolito da chissà quanto tempo..ma non lo vedi non lo curi non lo badi..ci sono i suoi occhi al di là..la sua pelle..e il resto è un inutile orpello che non spaccherà nessuna emozione…

ci provi lo senti anche vero ti sporgi diventi un acrobata per sussultare un brandello di pelle e alimentare di scarti quegli animali feriti..sublimi qualunque situazione tramuti l’acqua in champagne il cemento il velluto la rabbia in passione….sempre.

ora dopo ora e non è mai un’ora è l’infinito e il prossimo brivido da accarezzare—ma poi se ne accorgono..ti scoprono…percepiscono che in qualche strana stravagante maniera stai continuando a vivere..e decidono che non va bene..come ti permetti di vivere …TU???

..e così cambia tutto, un passo alla volta , con l’istrionica perfidia di un demone di sublime intelligenza…con la scaltra lentezza di chi SA come si distrugge un essere umano…prima gli orari, controllati alla frazione di secondo…un poco alla volta il telefono…staccando la comunicazione senza nemmeno una voce che  dica è finito il tempo..e con passo  di piume il posto assegnato al colloquio…la guardia ad un metro …qualche tiepida e gelida battuta bollente…e il farti sedere sempre e solo direttamente sotto alla telecamera perché così devi stare a distanza…così non dicono nulla..non hanno fatto nulla…è la goccia.

Che ti logora e ti scava e rimani da sola , la tua pelle rimane da sola senza nemmeno percepirlo..e così puoi avere la sperata tentazione di rivolgerti altrove e lasciarlo da solo a lottare con fantasmi d’acciaio temperato da un’unica maligna intenzione.

Distruggerci

Distruggerti

Come ti sei permesso di rimanere un uomo?

..almeno i capponi li castrano per mangiarli…a noi uomini..ci castrano solo per malcelata cattiveria…con una semplice, tenace, velenosa goccia di un veleno sottile..ma letale

Annunci