Voi di Lady P

Ormai lo so

Tu parli col mio corpo

come a un bimbo ribelle

gli sussurri e gli gridi

in assurdo equilibrio

di sguardi

e di tatto

Ci parli

come a un cucciolo stanco

dalle mille risorse

che poi sa che può dare

di più

Ci parli

poi lo ascolti profondo

e lo graffi di vero

lui ti ascolta e si avvolge

in carezze di assurdo

E… lo plachi,

coi tuoi nettari vivi

di altalene scroscianti

che appartengono a un’unica

pelle

Voi

al contrario di me

conoscete il mio tutto

e di più