Dove di Melania La Colla

Il Paradiso

che un giorno

ci negammo

non sarà

 l’ultimo suolo

in cui coltivare

amore,

io ne farò Sacro Tempio

per dedicarlo

a te.

Mordi ora

queste turgide

timide labbra

e sorgi

solo per me,

Stella di Fuoco.

In ginocchio

ti accoglierò

nella mia Terra…

inneggiando,

adorerò

il tuo fulgore

impaziente di raggiungere

i sensi

ignorati,

abbandonati in ombrose cave

deserte di grida…

Mi perderò

allora

in celesti e profane

giostre d’ansimi,

e mi consacrerò

di te,

del più dolce

tuo miele

e nettare

di melagrana.

Annunci