Meduse di Lady P

Brividi intensi

a scuotermi le viscere

stasera

li tocco come stringere meduse

morbidamente urticanti

e minacciosi

soffici al tatto

viscidi di luna

e di colori accesi

pungenti quanto basta

per temere

e ritrarsi di pudore

ma so

che non farò nemmeno questo

e abbraccerò la luce

che mi brucia

pudore è una parola senza senso

mi stringerò di pugni dati al cielo

e cingerò di braccia inconsistenti

quei brividi

regalo dela vita

… e te li donerò

sopra un vassoio

di sguardi allampanati sull’eterno

e pluridecorati di esistenza

e poi

mi metterò in un angolino

con gli occhi straripanti di emozioni

e aspetterò risposta della pelle

che arriverà

di frecce e di respiri

di braci di tamburi di stiletti

di morsi dati all’aria e tutto il resto

Pudore… preferisco le meduse

che almeno danno un brivido di vita

nascondersi dai sensi non ha senso

mi tuffo in quest’oceano… e si vedrà