Conchiglia di Lady P

conchiglia da ilfabbrino.

Liane corrose

nella mia giungla emotiva

nuoto in apnea

in quei fondali melmosi

senza capire

se esiste ancora un oceano

sopra di me

correnti assurde

stanno strappando la flora

della mia anima

e oscillano

di lentissima inerzia

in un tempo sospeso

Attese infinite

unico mio baricentro

di un’inedia forzata

da un mondo illogico

non comprensibile

da chi non ha i piedi

nello stesso fango

Cuori grandi da scoppiare

e sogni confusi

che gridano muti

di furia

Stringimi forte

da diventare conchiglia

sulla mia roccia di carne

e di cuore

Qualcosa

sta provando a distruggerci

il mondo

non sopporta

la gioia

e predispone attentati

continui

a chi osa affondarci

le mani