Due bambine indaco e Daniela l’aliena…di Daniela Domenici

bambini-indaco da thenewvoyager.blogspot.

Come ormai molte e molti di voi sanno la sottoscritta è un’aliena inviata su questo pianeta in una missione di cui non si conosce la durata…
…e data questa mia “condizione” ho una capacità, aliena appunto, di ri-conoscere coloro che, come me, sono stati “inviate/i” per i motivi più vari…
Non so se sapete qualcosa sui bambini e le bambine “indaco”, per i dettagli vi rimando a qualunque sito sul web; quello di cui vorrei parlarvi è che ho avuto la fortuna e l’onore di incontrarne due nel giro di pochi anni.
Dato che la loro aura è, per l’appunto, indaco e la mia viola, i due colori finali dell’arco cromatico e vicini tra loro, era inevitabile che ci “incontrassimo” su questo pianeta.
La prima di queste due bambine indaco, la vulcanica Zaira, l’ho anche incontrata dal vivo e ri-conosciuta istantaneamente tanto che alla sua dolce mamma, Luisa, ho detto, all’epoca: “tua figlia è una bambina indaco” e ho saputo che, poi, un’altra persona, in luoghi e tempi diversi, ha avuto la stessa percezione su di lei.
Con la seconda bambina indaco, la testarda e insicura Ilaria, siamo amiche solo virtualmente, telefono e chat, ma è come se ci fossimo già incontrate e abbracciate de visu come è accaduto con Zaira.
Questa seconda bambina rimane, ogni giorno, sempre più piacevolmente stravolta dalle mie nette percezioni extrasensoriali che la riguardano e che si avverano ogni volta…ma lei ancora non sa che è una cosa normale tra aliene inviate in missione: parliamo la stessa lingua che non ha bisogno di parole, solo emozioni e percezioni…