Nel volo dell’aquila di Santina Gullotto

il volo dell'aquila

Nel volo dell’aquila

che domina il mondo,

da vette ancor da scalare

per dirupi e pendii dove

l’anima agogna la pace…

Fresca la brezza accarezza la pelle

il cuore rallenta il battito

dal freddo frenato…

Nel volo dell’aquila il pensiero

si appresta a planare,

così da scalare le vette che

in altro modo non potrà possedere…

Gli occhi assonnati e stanchi

di notti che di finire non sanno,

che all’alba non daranno più posto,

per non veder sanguinare

le ferite che non guariranno…

E nella crudeltà del rito dell’aquila

che nei suoi quarant’anni si compie,

per dar altro tempo alla vita

è il segreto che sol lei conosce….

E’ dal grande dolore che forgia la forza

e dal grande soffrire avrà artigli più forti

e come l’acciaio sarà il suo becco

che contro la roccia più dura ha limato…