“Quattro nuove poesie in acrostico” di Lidia Borghi

ho paura di essere inadatta

OCCHI

Ogni giorno le palpebre si alzano

Cerco qualcosa nel buio della stanza

Che cosa speri di trovare, una voce mi chiede

Ho paura di essere inadatta qui

In ogni momento vorrei fuggire via.

URLO

Un sussurro

Riconosco in esso un bisogno di aiuto

So da chi proviene

Ora entro dentro di me

VIA

Verrà un giorno

In cui saranno le ore

A rincorrere me

IO

Insicurezza e inadeguatezza

Ora è giunto il momento di reagire

Annunci