“Siracusa” di Angela Ragusa

siracusa

la foto è tratta da un album di Matteo Masoli

il passo dei pensieri si accompagna alla pietra,
d’oro il sigillo impresso da viandanti, popoli
andati e popoli venuti a fare la storia , a disfare
troni e teatri, a rifare mura crollate e colorare
di profumo barocco il manto screziato di dee.
Soffoca a volte l’aria in agosto, muta il cielo
se di rosa conserva la sabbia d’Africa giunta.

Parla il mare e intona il racconto di Archia ,
delle vele giunte allo scoglio, nido di quaglie,
di agavi dal fiore assassino, del pianto-mistero
di un viso di gesso, a sollievo di pene e dolori.


E Siracusa mi giace nel cuore, a calpestarla
erba, ogni volta, nella mia terra di dentro

Annunci