Accadde…oggi: nel 1911 nasce Lilia D’Albore

d'albore

Lilia d’Albore, all’anagrafe Emilia (Santa Maria Capua Vetere, 4 gennaio 1911Grottaferrata, 21 agosto 1988), è stata una violinista italiana.

Lilia (Emilia) d’Albore, dopo gli studi in violino con Gioacchino Micheli e in viola con Aldo Perini si diplomò presso il Conservatorio “Santa Cecilia” di Roma nel 1929; si perfezionò quindi con Carl Flesch a Berlino e a Baden-Baden. Intraprese l’attività solistica nel 1931 collaborando con le più importanti orchestre europee al fianco di direttori quali Hermann Abendroth, Ataúlfo Argenta, Pietro Argento, Alfredo Casella, Oliviero De Fabritiis, Wilhelm Furtwängler, Carlo Maria Giulini, Bruno Maderna, Fernando Previtali e Carl Schuricht. Negli anni 1949-50 realizzò alcune incisioni discografiche con i Berliner Philharmoniker e con la London Symphony Orchestra, entrambe dirette da Sergiu Celibidache. Suonò in duo con i pianisti Giorgio Favaretto, Arnaldo Graziosi, Ornella Puliti Santoliquido e Armando Renzi; tra il 1940 ed il 1950, registrò per la Deutsche Grammophon in duo con i pianisti Hubert Giesen e Géza Frid. Suonò in duo con Ornella Puliti Santoliquido, dal 1960 al ‘66 fece parte del Trio di Roma con Antonio Saldarelli al violoncello e Germano Arnaldi, poi Piero Guarino, poi Arnaldo Graziosi al pianoforte. Dal 1955 al ‘61 fu primo violino del Complesso di Solisti Antonio Vivaldi e dal 1961 al ‘67 del Complesso Vivaldi di Roma da lei fondati e con i quali tenne tournée in gran parte dell’Europa. Docente di violino nel Conservatorio “San Pietro a Majella” a Napoli dal 1941 e nel Conservatorio di “Santa Cecilia” a Roma dal 1943; fu nominata Cavaliere dell’Ordine al merito della Repubblica italiana, ricevette inoltre la Medaglia d’oro ai benemeriti della scuola e dal 1982 fu presidente dell’ESTA-Italia (European String Teachers Association).

da WIKIPEDIA