Valentina Ivanovna Matviyenko, Валенти́на Матвие́нко, prima sindaca di San Pietroburgo e non solo, da me tradotto e rielaborato

 Valentina_Matviyenko_September_2014

Valentina Ivanovna Matviyenko, nata nel 1949, è una politica russa che è stata governatrice (sindaca) di San Pietroburgo dal 2003 al 2011 ed è Chairman del Consiglio Federale dal 2011. È stata considerata fino agli anni recenti la politica di più alto grado in Russia.

Nata in Ucraina Matviyenko iniziò la sua carriera politica negli anni ’80 a Leningrado (ora San Pietroburgo) ed è stata la prima segretaria del partito comunista del distretto di Krasnogvardeysky della città dal 1984 al 1986. Negli anni ’90 è stata ambasciatrice russa a Malta e in Grecia. Dal 1998 al 2003 Matviyenko è stata vice prima ministra per il welfare e brevemente inviata presidenziale nel distretto federale nordoccidentale nel 2003. In quel periodo si è alleata strettamente col presidente russo Putin, un’alleanza che le ha assicurato la vittoria alle elezioni governative a San Pietroburgo, città natale di Putin, diventando così la prima leader della città.

Sin dall’inizio del suo mandato come governatrice una parte significativa del denaro delle tasse è stato trasferito dal budget federale a quello locale e insieme con il boom dell’economia e il migliorato clima per gli investimenti lo standard di vita è aumentato in modo significativo nella città rendendo i livelli di guadagno molto più vicini a Mosca e molto lontani dalla maggior parte degli altri soggetti federali russi. Il profilo di San Pietroburgo nella politica russa è migliorato e il trasferimento della Corte Costituzionale russa da Mosca nel 2008 lo ha marcato.

Matviyenko ha sviluppato un gran numero di megaprogetti nel settore casa e infrastrutture. Varie case automobilistiche importanti sono state trasferite a San Pietroburgo o nelle sue vicinanze rendendo la città un centro importante dell’industria automobilistica che si è specializzato in marche straniere.

Un altro sviluppo del governo di Matviyenko è stato il turismo; nel 2010 il numero di turisti a San Pietroburgo era raddoppiato raggiungendo la cifra di 5,2 milioni, dato che ha posto la città tra i cinque luoghi turistici top in Europa.

Alcune azioni e pratiche della governatrice hanno avuto significative critiche dal pubblico cittadino, dai media e dai gruppi di opposizione. Un altro punto focale di critica è stata la gestione di Matviyenko dei problemi sulla rimozione della neve in città durante gli inverni inusualmente freddi e nevosi del 2009-2010 e 2010-2011.

Il 22 agosto 2011, poco dopo aver completato la diga di San Pietroburgo, Matviyenko si è dimessa. Come membro del partito al governo United Russia un mese dopo è stata eletta Chairman del Consiglio Federale, la terza carica elettiva per importanza della nazione.

WIKIPEDIA

 

Annunci