“Ninfa” di Antonella Ruggiero

ninfa

Non sarà più sangue vermiglio a scaldar le vene

a far scoppiare tempie a dar battito al cuore ,

mai più tingera’ di rosso labbra morse dai lamenti

e tormenti.

Sarà linfa … linfa ambrata mista a baci di rugiada

a dar nuova vita al corpo , a dissetare giorni aridi

che graffiano.

Non saranno colpi d ascia a scorticare querce ,ma muschi

caldi ,dolci a leccare vecchi squarci .

Tra luccichii di fronde giochi di libellule sospesi tutto intorno

a fare girotondo ad adornare teschi privati dalle spine

a bruciar corone …Mai più poveri cristi…!

Sarà pelle e corteccia , cangiante ,camaleontica ,avvolgente

a dar corpo al tronco e al ramo gravido di frutto abbondante

ne farà gioielli agghindera’ le vesti con tutte le sue ghiande.

Sarà NINFA di bosco regina dei folletti

Sarà svolazzo d ali e canti tra piumaggi di fringuelli

Sarà pioggia di brina ..non più anima in pena !..

Annunci