“Taurmina” di Santina Gullotto

 1005797_587580967984826_65555850_n

Criata la supra a roccia

pi pigghiari i primi raggi ru suri

e pi ni fari giuielli…

Fina antica tirrazza

chi ti facci supra u mari

e l’Etna viri

tra i pietri ri l’anticu teatru

unni attori inscenunu

u so magisrari spittacuru…

Ri li sireni ru mari

riccuogghi i canti ri antichi miludii

Tra u profumu rizagari e ri agrumi

chi mutati ri venti salmasri

Vanu verso i to sratiti

pi ni fari musica chi cumpagna

a to antica billizza…

TAORMINA

Creata lì sulla roccia

per catturare i primi raggi del sole

e farne gioielli…

Raffinata antica terrazza

che ti affacci sul mare

e l’Etna scorgi

tra le pietre dell’antico teatro

dove attori inscenano

il loro magistrale spettacolo…

Dalle sirene del mare

raccogli i canti di antiche melodie

tra il profumi di zagare

aspri odori di agrumi

che spinti dai venti salmastri

vanno verso i tuoi vicoli

per farne musica che accompagni

la tua antica bellezza