Mettersi nei panni degli altri, di Omraam Mikhaël Aïvanhov

empatia

Gli esseri umani non sono naturalmente portati a calarsi nella situazione degli
altri, e da ciò derivano tanti errori di giudizio, tante crudeltà e ingiustizie. Nel momento in cui state per pronunciarvi su una persona, che cosa sapete della situazione in cui essa si trova?… Allora, prima di criticarla o di accusarla, almeno per qualche minuto, fate lo sforzo di mettervi nei suoi panni: a quel punto, forse vi renderete conto che se foste nella sua situazione, vi comportereste dieci volte peggio di lei.

Vale la pena cercare di calarsi nella situazione delle persone che vi sono antipatiche e che siete sempre pronti a condannare.

Anche solo pochi minuti ogni giorno di questo esercizio, e acquisirete qualità di pazienza, di indulgenza, di dolcezza e di generosità di cui beneficerete sia voi che loro.”

Annunci