Pensiero del 29 ottobre di Omraam M. Aivanhov

untitled

« Siate attenti al modo in cui iniziate la vostra giornata. Quante persone si alzano facendo sentire brontolii o lamentele! Non si stupiscano poi se l’intera giornata continuerà a svolgersi sullo stesso tono! E la sera, quando si coricano, non riescono ad addormentarsi: si girano e si rigirano, accendono e spengono la luce e finiscono per prendere dei sonniferi. Non pensano che prima di andare a letto avrebbero dovuto prepararsi al sonno.

La fine di una giornata, come pure il suo inizio, è un momento sacro, perché precede un’altra attività tanto importante per la vita psichica: il sonno.
Imparate dunque come dovete incominciare la giornata se volete che essa sia fruttuosa e colma della grazia di Dio, una grazia che potrete diffondere sulle creature intorno a voi. E preparatevi anche al sonno chiedendo di andare a istruirvi e a lavorare nel mondo invisibile.

Per ogni azione, per ogni impresa, l’inizio è della più grande importanza.  »

Annunci