la terza età…di Daniela Domenici

Quando, anagraficamente, si entra nella terza età
si comincia a perdere pezzi un po’ qua, un po’ là,
anche se il cuore si sente ancora…un baldo giovanotto
il corpo si rende conto di essere diventato…anzianotto:
un giorno la schiena che scrocchia,
l’altro un doloretto alle ginocchia,
e poi ancora una tosse persistente
a qualunque rimedio…renitente,
cominci a sentirti davvero un po’ fiacco,
ti chiedi quale sarà il prossimo…acciacco
mentre cuore e cervello continuano a scalpitare
per il desiderio, sempre giovane, di creare
sperando
nel tagliando
di una corporea revisione
ond’evitare la rottamazione!!!

Advertisements