io mi sposo da sola, di Carla Sale Musio

Io mi sposo da sola:

  • perché ho deciso di seguire me stessa nella buona e nella cattiva sorte

  • perché conquistare se stessi è il compito più difficile della vita

  • perché, quando avrò un figlio, voglio lasciargli in dono la stessa libertà

Sposarsi, avere dei bambini, formare una famiglia… sono obiettivi che tanti desiderano raggiungere ma solo pochi sanno che, per avere una relazione felice, è indispensabile aver prima imparato a vivere da soli.

Infatti, quando “marito e figli” (o “moglie e figli”) diventano la stampella che nasconde la paura della solitudine, una reale reciprocità affettiva è impossibile.

La relazione di coppia è basata sulla capacità di condividersi e per questo occorre aver raggiunto una grande autonomia personale, infatti il coraggio nel rivelare la propria verità comincia con se stessi e solo dopo può estendersi anche agli altri.

Il bisogno di appoggiarsi a un partner rende difficile svelarsi fino in fondo con sincerità.

Quando il marito (o la moglie) “serve” e di lui (o di lei) “non si può fare a meno”, il rapporto d’amore si trasforma in un rapporto utilitaristico compromettendo irrimediabilmente l’autenticità della relazione.

Nel matrimonio la dipendenza è uno dei pericoli più insidiosi e, per evitarne le trappole, è importante sperimentare l’autonomia prima di formare una famiglia.

Purtroppo, ancora oggi, in Italia alla scelta di vivere da soli non viene data nessuna importanza, mentre la decisione di lasciare la casa dei genitori per sposarsi è accolta sempre con feste e acclamazioni.

(Il solo fatto di essere single è ritenuto poco felice e un tantino patologico)

Psicologicamente, però, l’esperienza di vivere per conto proprio è indispensabile per conoscere le proprie fragilità e scoprire i propri punti di forza.

Il bisogno di autonomia prende vita quando siamo molto piccoli e intorno ai trenta anni si trasforma in una necessità improrogabile.

Nasciamo con una grande voglia di esplorare, di imparare e di metterci in gioco.

Poi cresciamo e non vediamo l’ora di esprimere le nostre capacità e dare forma al nostro personale modo di interpretare la vita.

Ma spesso questo desiderio di libertà e di volare fuori dal nido si traduce nel progetto di formare una famiglia.

Abbandonare la casa di mamma e papà per convolare a nozze può sembrare una soluzione ovvia per sperimentare finalmente l’indipendenza ma, dal punto di vista psicologico, non è possibile realizzare l’autonomia nello stesso momento in cui si decide di metter su famiglia perché, per occuparsi di una famiglia, è indispensabile aver già consolidato la capacità di badare a sé stessi.

Saper vivere autonomamente, infatti, è il requisito indispensabile per potersi prendere cura di qualcun altro.

Avere una casa propria e saper accudire se stessi senza ricorrere all’aiuto dei genitori, sono passaggi importanti lungo il percorso della crescita, della maturità e della libertà.

Uno spazio personale, consente di scoprire la propria forza, i propri limiti, i propri sogni e le proprie necessità, e favorisce un incontro autentico con l’altro.

Proprio come la tana è il rifugio degli animali, la casa è il rifugio degli esseri umani, il laboratorio alchemico in cui trasformare il piombo delle proprie paure nell’oro della creatività.

Sposarsi da soli diventa perciò una tappa importante lungo la strada della maturità e della condivisione.

Per questo, sempre più persone scelgono di sperimentare l’autonomia prima di cominciare l’avventura di una vita insieme.

Il matrimonio con se stessi, infatti, permette di accogliere e comprendere la propria unicità e di aprirsi alla unicità degli altri.

Questo non significa che presto avremo un mondo popolato soltanto da scapoli e da zitelle, ma al contrario è il presupposto per costruire una società in cui le responsabilità non siano delegate e dove la capacità di prendersi cura di sé sostituisca l’aspettativa magica ( e destinata a fallire) che qualcun altro risolva i problemi al posto nostro.

http://carlasalemusio.blog.tiscali.it/2013/04/27/io-mi-sposo-da-sola/?doing_wp_cron

Annunci