ossimoro…ambulante, in rima alternata e baciata, di Daniela Domenici

“Sei un ossimoro ambulante”

una volta un’amica mi definì:

non poteva trovar una definizione più calzante

perché io da sempre mi sento proprio così!!!

Sono un ghiaccio bollente,

amo il silenzio assordante,

sono la donna delle più folli antitesi

(che in me convivono felicemente)

ma ho anche il grande dono della sintesi

che metto alla prova quotidianamente.

Annunci