accadde…oggi: nel 1930 nasce Magdalena Abakanowicz, di Andrea Fanti

20 aprile 1017. Magdalena Abakanowicz era un’artista polacca che esplorava con la sua personalissima poetica la pressione dei regimi politici sull’individuo e cercava nuove definizioni per il corpo umano: è morta a Varsavia dove ha vissuto per la maggior parte della sua vita. Aveva 86 anni.

Si è dedicata alla scultura manipolando tessuti e sperimentando l’uso di materiali molto vari, facendo riferimento alla vulnerabilità dell’individuo umano nel mondo moderno. Magdalena Abakanowicz è stata una pioniera, ha iniziato con le sculture astratte di fibre negli anni Cinquanta, quando il suo governo sosteneva il realismo socialista. Le sue prime opere erano tessuti monumentali appesi, che chiamavano «Abakans». Si è dedicata a opere tessili figurative negli anni Settanta con il ciclo «Alterazioni», creando forme umane incomplete e frammentarie.

Negli anni successivi ha sperimentato altri materiali come bronzo, legno, pietra e argilla. La sua arte è stata influenzata dalle esperienze personali in Polonia sotto l’occupazione nazista e sovietica durante la seconda guerra mondiale e le successive forme di governo del Paese. Anche se la politica ha ispirato la sua opera, le sculture possiedono un’ambiguità che incoraggia diverse interpretazioni, ma testimoniano il senso dell’esperienza umana. Era una delle personalità più autorevoli e originali dell’arte europea, attraverso installazioni di forte impatto emotivo ha lasciato un segno molto personale influenzando in modo deciso la scultura contemporanea.

http://www.corriere.it/cultura/17_aprile_22/magdalena-abakanowicz-scultrice-morta-0c894096-278d-11e7-b1fd-6ac3feee71e3.shtml?refresh_ce-cp

https://ilcalendariodelledonne.wordpress.com/2017/06/01/not-italian-women-born-in-june/

https://it.wikipedia.org/wiki/Magdalena_Abakanowicz

Annunci