accadde…oggi: nel 1926 muore Gertrud Bell

Possiamo definire Gertrude Bell come la Lawrence d’Arabia al femminile (Florence d’Arabia, se volete). Ma non le renderebbe piena giustizia. A differenza di T. E. Lawrence, ora meglio ricordato nei film e nelle storie d’avventura che nella vita reale, Miss Bell rimane, in questo secolo, una figura molto nota nella nazione che ha aiutato a creare: l’Iraq.

Nata nel 1868 da una famiglia industriale abbiente nell’Inghilterra settentrionale eccelse nei suoi studi a Oxford. Dopo essersi laureata con lode in storia moderna, una laurea che l’università non aveva mai concesso a una donna, viaggiò in giro per il mondo due volte, e divenne una delle più coraggiose scalatrici del mondo, imparò l’archeologia e le lingue francese, tedesco, arabo e persiano. La sua profonda familiarità col Medioriente i cui deserti esplorò e le cui cime più alte le conosceva personalmente la resero un’inestimabile recluta quando scoppiò la prima guerra mondiale. Dopo l’armistizio divenne una delle forze trainanti della politica britannica nel Medioriente.  Tracciò i confini di quella che sarebbe diventata la Mesopotamia e in seguito l’Iraq, installò il primo re e controllò quelli che aveva nominati nel suo nuovo governo.

Pochi giorni prima che il governo fosse inaugurato e il suo progetto completato la Bell fu trovata morta per un’overdose di sonniferi, se sia stata accidentale o intenzionale non è chiaro.

http://www.salon.com/2014/01/20/7_of_the_most_amazing_women_youve_never_heard_of_partner/

https://it.wikipedia.org/wiki/Gertrude_Bell

Annunci