accadde…oggi: nel 1887 nasce Georgia O’Keeffe, di Simone Marchetti

 

Nata nel 1887 nel Wisconsin, fin dalla giovinezza O’Keeffe è guidata da un forte spirito d’emancipazione. Rifiuta il corsetto e sposa un abbigliamento scarno, austero, comodo. Con l’affermarsi della sua fama, capisce l’importanza della sua immagine: la cura, la cresce, la educa esattamente come succede per la sua arte. Lega sul capo un fazzoletto come fosse una tela astratta. Indossa cappelli sofisticati oppure rurali, da cowboy. Nero e bianco sono gli unici colori, intervallati da qualche tono pastello dovuto alla passione per i kimono giapponesi. Gli abiti sono quasi tutti wrap-dress, si legano in vita e si dimenticano lì, in un nodo d’eleganza che da solo riesce a determinare uno stile senza se e senza ma. Le scarpe sono solo basse e rasoterra, qualcuna arriva dal giovane Salvatore Ferragamo. Le tuniche bianche che indossa nel suo ranch somigliano a fantasmi luminosi; le ruches e i pochi vezzi concessi a ogni capo d’abbigliamento sono come onde leggere su un mare calmo e nero. Tutto è femminile e femminista nel senso più moderno di questi aggettivi, infatti condizionerà la moda a venire per molti decenni.

http://d.repubblica.it/moda/2017/05/16/news/georgia_o_keeffe_mostra_abiti_brooklyn_musuem_modern_living_storia-3530729/?refresh_ce

https://it.wikipedia.org/wiki/Georgia_O%27Keeffe

http://www.artribune.com/arti-visive/arte-contemporanea/2017/03/mostra-georgia-okeeffe-icona-di-stile-brooklyn-museum-new-york/

https://www.okeeffemuseum.org/about-georgia-okeeffe/

 

Annunci