accadde…oggi: nel 1907 nasce Doris Miles Disney

«Un crudo ritratto della vita di tutti i giorni» è la definizione che Anthony Boucher ha usato per i romanzi della Disney (1907-1976), che in genere descrivono (anche se con alterni risultati) la vita della borghesia suburbana degli Stati Uniti.
La Disney scrisse il suo primo romanzo nel 1940. Il manoscritto fu respinto dalla casa editrice, ma una lunga lettera di una redattrice incoraggiava l’autrice a rielaborare la storia che infatti fu pubblicata tre anni dopo.
Cosa l’ha spinta a scrivere gialli? «Forse la presunzione. Mi piacevano molto i gialli, ma mi succedeva spesso di leggerne qualcuno che, a mio avviso, lasciava a desiderare. Ogni volta ne discutevo con mia sorella indicandole i punti deboli. E lei ribatteva quasi invariabilmente: “Perché non ci provi tu a scrivere un giallo, dal momento che sei così brava?” Beh, io ci ho provato!».
Da allora la Disney ha scritto una cinquantina di romanzi, in genere senza protagonisti fissi ma creando anche Jefferson Di Marco, un agente delle assicurazioni (prima di sposarsi l’autrice aveva proprio lavorato in un ufficio di assicurazioni), e il personaggio più famoso, eroe di parecchi suoi romanzi, l’ispettore postale David Madden.

Quest’autrice non ama gli investigatori di professione, siano essi poliziotti di un distretto di polizia o detectives privati. Questi “professionisti”, infatti, raramente compaiono nei suoi romanzi o hanno un ruolo del tutto marginale. I protagonisti dei suoi romanzi (uomini o donne, giovani o anziani) spesso non hanno neppure l’hobby delle indagini poliziesche ma si ritrovano, per una ragione o per l’altra, a smascherare qualche assassino. E, naturalmente, sono tutt’altro che infallibili. Aggie Scanlon, ad esempio, la zitella protagonista di Segugi si nasce, è ben diversa dalla micidiale Miss Marple creata da Agatha Christie.

Dove trova gli spunti per i suoi romanzi? «Un po’ dovunque, nelle vicende della gente che ho intorno, nella cronaca di ogni giorno, nelle innovazioni che il progresso porta nella vita di tutti noi. Per esempio, la ricerca dell’anima gemella per mezzo dei cervelli elettronici, una novità di questi ultimi anni, mi ha fornito lo spunto per Giochi pericolosi, così come, chiacchierando con un amico che era ispettore delle poste, mi è venuta l’idea di scrivere La posta in gioco». Inoltre, sembra che un capo della polizia, “prodigo di inestimabili consigli tecnici”, sia stato a lungo suo vicino di casa.

I romanzi di Doris Miles Disney sono pubblicati in Italia da Mondadori e da Garzanti.

Sull’autrice si vedano l’intervista curata da Gian Franco Orsi sul Giallo Mondadori (1137) e l’articolo dello stesso Orsi sul Giallo Mondadori (1321).

(R. Di Vanni – F. Fossati, Guida al ‘giallo’, Gammalibri, 1980)

  • Compound for Death (1943)
  • Murder on a Tangent (1945)
  • La strada buia (Dark Road, 1946), Mondadori, 1960
  • Who Rides a Tiger (1946)
  • Appointment at Nine (1947)
  • Enduring Old Charms (1947)
  • Testimony by Silence (1948)
  • That Which Is Crooked (1948)
  • Count the Ways (1949)
  • Lo scheletro di famiglia (Family Skeleton,1949), Garzanti, 1957
  • Fire at Will (1950)
  • Testimone oculare (Look Back on Murder, 1951), Mondadori, 1953, 2009
  • L’uomo di paglia (Straw Man, 1951), Mondadori, 1953, 1977
  • Verdetto: suicidio (Heavy, Heavy Hangs, 1952), Garzanti, 1965
  • Do Unto Others (1953)
  • Prescription: Murder (1953)
  • The Last Straw (1954)
  • Trick or Treat (1955)
  • Segugi si nasce (Room for Murder, 1955), Mondadori, 1962, 1971
  • La posta in gioco (Unappointed Rounds, 1956), Mondadori, 1973
  • Method in Madness (1957)
  • My Neighbor’s Wife (1957)
  • Black Mail (1958)
  • Did She Fall or Was She Pushed? (1959)
  • No Next of Kin (1959)
  • Dark Lady (1960)
  • Mrs. Meeker’s Money (1961)
  • Find the Woman (1962)
  • Should Auld Acquaintance (1962)
  • Here Lies… (1963)
  • Addio, addio, mister Gaudette (The Departure of Mr. Gaudette,1964), Mondadori, 1965, 1973
  • Appuntamento al cimitero (The Hospitality of the House, 1964), Mondadori, 1965, 1973
  • Per un indizio da nulla (Shadow of a Man, 1965), Mondadori, 1969
  • At Some Forgotten Door (1966)
  • The Magic Grandfather (1966)
  • Night of Clear Choice (1967)
  • Sapore di fiele (Money for the Taking, 1968), Mondadori, 1969
  • Vietato ai minori di 18 anni (Voice from the Grave, 1968), Mondadori, 1970
  • Two Little Children and How They Grew (1969)
  • Giochi pericolosi (Do Not Fold, Spindle, or Mutilate, 1970), Mondadori, 1971
  • La polizza Chandler (The Chandler Policy, 1971), Mondadori, 1972
  • Assassinio in effige (Three’s a Crowd, 1971), Mondadori, 1972
  • The Day Miss Bessie Lewis Disappeared (1972)
  • Lunga estate di paura (Only Couples Need Apply, 1973), Mondadori, 1974
  • Non andare nel bosco, oggi (Don’t Go Into the Woods Today, 1974), Mondadori, 1978
  • La pazza di Franklin House (Too innocent to kill, 1975), Mondadori, 1977
  • Una voce lontana (Cry for Help, 1975), Mondadori, 1976
  • Winifred (1976)
  • http://www.sitocomunista.it/rossoegiallo/autori/disney.html
Annunci