accadde…oggi: nel 1902 nasce Maria Bernetic, di Stojan Spetic

2015 – Figlia della Trieste proletaria dell’epoca, prendendo da subito coscienza delle condizioni di vita ingiuste del popolo tra cui viveva, e perciò aderendo fin da giovanissima al movimento operaio, Maria Bernetič dedicò un’intera vita alle battaglie politiche – ha spiegato Spetič, a cominciare da quelle contro il regime fascista che ripetutamente ebbe a perseguitarla fino alla tortura fisica. Aderì al Partito Comunista, entrò in clandestinità, per operare anche all’estero, con nomi di copertura come “Tatiana“ o “Anna Ferri“, collaborò ai giornali “Il Lavoratore“, “Delo“ e “Noi Donne“, anch’essi diventati nel frattempo clandestini; entrò poi nella lotta di Liberazione dove divenne comandante partigiana con il grado di tenente e il nuovo nome di battaglia “Marina“. Nel dopoguerra non cessò il suo impegno che anzi vide la Bernetič assumere compiti importanti nell’allora Partito Comunista del Territorio Libero di Trieste e poi nella locale Federazione Autonoma del PCI, con un ruolo significativo anche nella ricerca di una ricomposizione fra le due componenti, la filosovietica e la filojugoslava, in cui si era spaccato all’epoca il movimento comunista in queste terre, anche qui con conseguenze spesso tragiche. Negli anni successivi fu eletta dapprima al Consiglio Comunale di Trieste (1955), poi alla Camera nella IV Legislatura (1963) nelle file del PCI e – come detto – fu il primo deputato sloveno di Trieste e della Regione, impegnandosi fortemente per la difesa e lo sviluppo del nostro Porto, delle istituzioni scolastiche, dei diritti della minoranza slovena. Per un decennio fu dirigente locale e nazionale dell’ANPI e dell’ANPPIA (Associazione Perseguitati Politici antifascisti).“

“Ora, “Marina“ e la sua grande testimonianza politica e civile saranno ricordate – ha concluso Stojan Spetič – in questo giardino così vicino ai luoghi dove era cresciuta e dove era vissuta, non invano !

http://www.triesteprima.it/cronaca/giardino-via-montecchi-intitolato-maria-bernetic-17-dicembre-2015.html

 

 

Annunci