accadde…oggi: nel 1750 nasce Caroline Lucretia Herschel

La storia di Caroline Lucretia Hershel è come la fiaba di Cenerentola. Ma non è stato un principe a portarle una scarpetta di cristallo che le ha cambiato la vita. È stato il vetro dei telescopi ed un principe di un fratello che l’ha salvata da un’esistenza da cenerentola.

Caroline, chiamata Lina, nacque ad Hannover in Germania il 16 marzo 1750, quinta di sei figli di Isaac Hershel e Anna Ilse Moritzen. Isaac, un oboista e un giardiniere, dette a sua figlia un’istruzione rudimentale nonostante la disapprovazione di sua moglie.

Caroline soffrì di patologie infantili che misero in pericolo la sua vita. All’età di tre anni le sue guance furono macchiate e il suo occhio sinistro leggermente sfigurato dal vaiolo. La sua scarsa altezza fu causata dal tifo all’età di 10 anni. Suo padre le disse che non si sarebbe mai sposata e i progetti di sua madre per lei erano quelli di una cameriera.

Quando Caroline ebbe 22 anni fu il suo fratello preferito, Freidrich Wilhelm che la salvò da una misera esistenza. Si era trasferito in Inghilterra sette anni prima e lì si era fatto una vita come musicista. In una visita ad Hannover fece voto di salvare la sua cara “Lina” e la portò con sé nel suo ritorno a Bath in Inghilterra.

William insegnò musica alla sua cara sorellina e l’aiutò a sviluppare la sua voce.

Ma non fu per la sua musica che Caroline ebbe un posto nella storia. Quando William si rivolse all’astronomia istruì sua sorella per diventare sua assistente. Sebbene Caroline non memorizzò mai le tabelline fu lei che fece i complicati calcoli sulle osservazioni di suo fratello.

Nel 1781 William scoprì il pianeta Urano e l’astronomia divenne la sua passion vitale con la sorella al suo fianco. Fu soltanto quando William era lontano che Caroline fu in grado di fare le proprie osservazioni e scoperte che le hanno garantito un posto nella storia.

Il 1 agosto 1786 Caroline scoprì la sua prima cometa e divenne la prima donna della storia con questa caratteristica. La sua cometa divenne famosa come “la cometa della prima donna” e le dette la fama che le assicurò un posto nei libri di storia.

Caroline fu salvata da suo fratello-principe e trovò la salvezza attraverso il vetro di un telescopio. E’ una delle poche astronome della storia la cui vita sia così ben documentata.

http://www.womanastronomer.com/caroline_herschel.htm

Annunci