accadde…oggi: nel 1844 nasce Minna Canth

Minna Canth, nata nel 1844 e morta nel 1897, è stata una scrittrice e un’attivista sociale finlandese.

Canth iniziò a scrivere mentre gestiva il negozio di tessuti e vivendo come una vedova che alleva sette figli.

La sua opera tratta tematiche di diritti delle donne, in particolare nel contesto di una cultura prevalente che lei considerava antitetica al permettere l’espressione e la realizzazione delle aspirazioni delle donne.

La sua commedia “La famiglia del Pastore” è la sua più celebre. Divenne una figura controversa per l’asincronia tra le sue idee e quelle del suo tempo e, in parte, per il suo forte patrocinio del suo punto di vista.

Minna Canth è la prima donna a ricevere il proprio personale “flag day” in Finlandia iniziando dal 19 marzo 2007. E’ anche il giorno dell’uguaglianza sociale in Finlandia.

Le opere più importanti di Canth sono le commedie “Työmiehen vaimo”, la moglie del lavoratore, del 1885 e “Anna Liisa” del 1895.

In “Työmiehen vaimo” la protagonista Johanna è sposata a Risto, un alcolizzato che spreca tutto il denaro di sua moglie. Johanna non può impedirlo, il suo denaro è legalmente di lui, non di lei. La prima dela commedia provocò scandalo ma qualche mese più tardi il parlamento emise una nuova legge sulla separazione dei beni.

“Anna Liisa” è una tragedia su una ragazza di quindici anni che rimane incinta senza essere sposata, riesce a nascondere la sua gravidanza e quando il bambino nasce lo soffoca in un attacco di panico. La madre del suo fidanzato l’aiuta, seppellisce il neonato nel bosco ma qualche anno più tardi quando Anna Liisa vuole sposare il suo fidanzato Johannes viene ricattata da Mikko e da sua madre.

La minacciano di rivelare il suo oscuro segreto se non acconsente a sposare Mikko ma Anna Liisa rifiuta. Alla fine decide di confessare ciò che ha fatto. Viene portata in prigione ma è molto sollevata dopo averlo fatto e sembra aver trovato pace.

English Wikipedia

Annunci