lieve discende la neve, in rima alternata, di Daniela Domenici

lieve

discende

la neve,

sorprende

l‘ignaro paesaggio

che non si aspettava

il suo passaggio

ché col cuore sperava

di non esser di gelo imbiancato,

di ghiaccio bollente,

ma di calda primavera ammantato,

di calore nascente.

Annunci