All’ombra di un poeta (a Rosa Tomei, amata da Trilussa), di Adele Libero

Vivere sempre all’ombra di un poeta,
innamorarsi dei suoi versi belli,
accarezzare col suo sguardo il mondo,
che d’ironia e satira è dipinto.

E al tempo stesso curar le sue calze,
le fettuccine ed il suo letto caldo,
portargli con amore ogni mattina
il suo caffè, come mamma al piccino.

Sei tu, sei Rosa, fragile colomba,
che imparasti da lui a far sonetti,
e col tuo amore hai regalato al tempo
l’esempio di chi sa donarsi all’arte.

Annunci