Il sole splende tra le mani (15 marzo 2019 sciopero globale per il clima), di Adele Libero

Chissà che c’è negli occhi di un gabbiano
quando sul filo d’acqua plana, piano,
e sente quell’olezzo imputridito
di plastica e petrolio lì addensato.

Chissà che prova l’albero di noce,
quando al mattino s’alza un forte vento
e tutto il giorno scuote tutti i rami
spogliandoli di foglie e di boccioli.

Ma l’uomo ignora il pianto delle zolle,
dov’è sepolta lercia spazzatura,
o amianto crudo, rischio per l’ambiente
e per chi il fumo tragico respira.

Per quei ragazzi d’oggi che son stretti
nel pallido corteo di chi ha a cuore
il clima ed il fogliame del domani,
per loro il sole splende tra le mani.

Annunci