accadde…oggi: nel 1863 nasce Madeleine Zillhardt, di Paola Naldi

https://ragazzedimezzastagione.wordpress.com/tag/madeleine-zillhardt/

Madeleine Zillhardt nasce a Saint-Quentin, in Francia, nel 1863. Artista francese: scrittrice, decoratrice, pittrice, è conosciuta per essere stata la compagna, la musa ispiratrice di un’altra importante pittrice, Louise Catherine Breslau (v.n.320). Di Madeleine rimangono i molti ritratti che le ha fatto Louise.

Louise-Catherine_Breslau.jpg Louise+Breslau+-+Madeleine+Zillhardt+con+cuello+de+piel.jpg

5f8ad8789a21f9bde28516dea1ec5567.jpg

maxHD_H4580-L65698538.jpg

Poco si sa della sua vita precedente l’iscrizione all’Accademia Julian, unica istituzione di educazione artistica aperta alle donne nella Parigi del tempo (insieme all’Accademia Colarossi). La frequenta con la sorella Jenny. Qui conosce importanti pittrici, tra le quali Louise Breslau, che ha un ruolo fondamentale nella sua vita. Madeleine chiede a Louise di farle un ritratto e dalla frequentazione che ne segue nasce un rapporto che le vede inseparabili per il resto della vita. Si stabiliscono nei pressi di Parigi e frequentano la comunità artistica cittadina, coltivando amicizie importanti, con personaggi quali Auguste Rodin, Edgar Degas, Henri Fantin-Latour, per citarne alcuni. Durante la prima guerra mondiale Madeleine dà il proprio contributo decorando oggetti con valenza patriottica e dipingendo ritratti di soldati, infermieri, dottori destinati al fronte, ritratti da dare alle loro famiglie prima della partenza.

Dopo la guerra la salute di Louise declina, sino alla morte nel 1927. Madeleine s’impegna perché il lavoro della compagna non vada disperso, donando parecchi lavori a vari musei, permettendone così la conservazione in collezioni nazionali e internazionali. Dona ad esempio 66 dipinti al Museo di Belle Arti di Digione.

Nel 1928 Madeleine acquista una chiatta ormeggiata sulle rive della Senna e la rende disponibile per l’Esercito della Salvezza, che la usa come rifugio per i senzatetto durante l’inverno e come campo estivo per i bambini in estate. Nel 1929, con i finanziamenti della mecenate Winnaretta Singer, l’architetto Le Corbusier ristruttura l’imbarcazione (chiamata Louise Catherine) creando una vasta sala da pranzo, cucine e tre ampie camere da letto con 160 posti letto per offrire riparo ogni giorno ai senzatetto.

id-w-20180212-peniche-01-tt-width-740-height-474-crop-1-bgcolor-ffffff.jpg

Louise_Catherine_Paris_Schiff_Le_Corbusier_Kahn_Armee_du_Salut-954a292c337e5973.jpg

Nel 1932 Madeleine pubblica una biografia dedicata alla memoria della Breslau,in cui rivela le proprie capacità di scrittrice lucida e incisiva.

Madeleine+Zillhardt+-+Louise+Catherine+Breslau+et+ses+Amis.jpg

Molto interessante anche la biografia che dedica a Monsieur Edgar Degas.

Muore probabilmente nel 1950, in base alle indicazioni della Biblioteca Nazionale Francese.

Nel 2008 la chiatta viene dichiarata monumento storico ed è restaurata per usarla a scopo culturale.

Madeleine ha vissuto all’ombra della Breslau, per sua scelta, ma è stata una grande artista. Oltre che pittrice, è stata creatrice di lavori in vetro e in porcellana, alla ricerca di nuove forme e decorazioni. Studia per parecchio tempo l’arte della lavorazione dei metalli, ottenendo prestigio in ambito commerciale e tra i colleghi.