un accento spostato, composizione in rima di Daniela Domenici

è sufficiente un accento spostato

e si ottiene un dittongo o uno iato

o di una parola cambia il significato;

se dìci sédici

del numero quattro indichi il quadrato,

se sei ancòra all’àncora

il momento di partire non è arrivato,

se un torto subìto denunci sùbito

forse non sarà, come tanti altri, archiviato,

se nel tuo percorso verso la meta sei a metà

forse è meglio una pausa così arrivi riposata/o

 

Annunci