quel giorno d’inverno senza sole, di Daniela Santilli

 

Sarò nei tuoi pensieri ogni tanto, probabilmente ci tornerò ogni volta che non te lo aspetterai e sarò una cosa impossibile che si è legata al tuo cuore con un filo di seta, la seta di quei capelli biondi della donna seduta sulla panchina con i capelli biondi che più biondi non si può!!!! Che con il suo vestito giallo sta lì ad aspettare che esca il sole…

…poi mi spegnerò e tu sarai dentro alla tua realtà senza di me ma…

…forse ci rincontreremo lontano in qualche sogno splendente o in qualche deja vu in bianco e nero…

…che però sarà brillante come un gioiello un brillante splendente, un gioiello sfaccettato e ogni fascia sarà piena di incontri di panchine di baci di scalate di risate…un mare in tempesta ci sarà nelle tue vene in quel momento, così forte da farti sembrare impossibile che io possa ancora e sempre entrare come mare nel tuo corpo…

…ma sarà così: entrerò sempre nelle tua vene come mare in tempesta.

E allora saprai che la bellezza fa male, quella dell’anima, quella bellezza sconosciuta di un cuore messo nelle tue mani

Noi due insieme moriremo senza saperlo ma per questo vivremo ancora, ognuno in altri luoghi in altri tempi in altri sorrisi in altre carezze

Lo sento, saremo felici comunque

Perché se così non fosse non avremo potuto scegliere di vivere questa distanza di questa pazzia

Milioni di altri amori ci aspetteranno per smettere di aspettarci

Faremo l’amore con corpi splendenti e ci scambieremo ancora la vita

E io realizzerò ricordandoti tutti i miei sogni e mi mancherai accanto

Ma non troppo

Mi mancherai solo quando stupidamente mi volterò cercandoti fra la folla, sperando di vedere il tuo sorriso illuminare come un arcobaleno quel giorno d’inverno senza sole.

 

Annunci