ho cercato di essere così brava da farmi amare, di Cinzia Pennati

Ho cercato di essere così brava da farmi amare.

Ho cercato di essere brava per tanto tantissimo tempo. ho pensato che se fossi stata brava mi avresti amata. non è successo. io non ero abbastanza brava tu non mi hai amato. così sono andata via. giusto in tempo.

ci sono donne che ancora lo pensano, pensano di dover essere brave per farsi amare e non perché siano pazze, perché l’amore, a guardare bene non gli è mai stato regalato. magari una madre esigente o un padre esigente, così tanto esigenti da sentirsi sempre appese. una società esigente. un maschile esigente. un giorno l’amore c’era perché ti eri comportata bene e il giorno dopo non c’era più.

quella roba fragile è stata il tuo punto debole, il tuo tallone d’Achille, lui lo sapeva. Ti amo, ti diceva e tu gli davi tutto, niente di te era più tuo. anche la storia, poi, è diventata esigente. Sarò brava, sarò bella ma non bastava mai.

alcune donne hanno così bisogno di essere amate da finire in trappola. così abituate a quell’amore che ti fa sentire appesa.

a volte s’incontrano solo le persone sbagliate. rispondono a quei tentavi che hai fatto di essere brava. attirati dal miele. si nutrono.

nessuna di noi sarà mai abbastanza brava da farsi amare, perchè l’amore non ti chiede di essere nulla, semplicemente desidera te.

poi succede che ti vedi, forse qualcuno ti ha visto davvero, forse hai fatto tutto da sola e sai che non sarai mai più una scelta di comodo per nessuno, sai che non sarai mai più brava per nessuno, nemmeno per te stessa.

Penso sia questo l’amore.