all’ombra di un albero secolare, di Adele Libero

Presero il treno il vecchio ed un bambino,
ciascuno nel suo posto accoccolato,
verde era il bosco lì dal finestrino,
un sole che sembrava taroccato.

Quando di colpo, strana, una fermata:
c’era una frana e tutto si bloccava,
il vecchio ed il bambino giù nel prato
cercavano un riparo da quell’afa.

Un grande olivo par che li chiamasse,
sorrisi e poi per mano su in collina,
parole amiche, sempre più gentili,
l’anziano era da solo, antica spina.

Il bimbo l’adottò come suo nonno,
gli raccontò di questo viaggio nuovo,
alla stazione mamma l’aspettava,
l’altro della sua vita gli parlava.

L’olivo pianse un po’ mentre la sera
scendeva sulla coppia ormai amica,
quanto tempo passò? E’ storia vera
il duo sparì nella calura estiva.