ognissanti e ognissante, riflessione di Daniela Domenici

Oggi è la festa di Ognissanti a cui hanno dedicato una celebre chiesa e la via omonima a Firenze…e le tante sante dove sono? Perché si usa sempre il plurale maschile? Anche in questo campo c’è il sessismo linguistico, il gender gap…

Un altro esempio: si dice sancta sanctorum, perché il genitivo plurale maschile? Perché non sanctarum?

E “mammasantissima”, un nome con un aggettivo femminile che potrebbe essere un complimento alle madri è invece riferito a un uomo e per di più a un boss, quindi con un’accezione totalmente negativa.

E “santabarbara”, un altro nome proprio femminile con l’aggettivo santa, si riferisce, ancora una volta, a un oggetto di segno negativo: un deposito di munizioni…