i re magi e la befana al tempo del covid, composizione in rima baciata di Daniela Domenici

I tre re magi che vengon dall’Oriente

di Betlemme non vedono ancora niente

sono stanchi e vorrebbero riposare

ma domani devono per forza arrivare

e distanza di 1 m devono tra loro stare;

alzano gli occhi al cielo e vedono volare a bassa quota

su di una scopa una tipa un po’ sui generis a loro ignota

si domandano “chissà se quella signora la nostra lingua sa parlare

potremmo chiederle un passaggio…ma in 4 lassù ci possiamo stare?”

“temo che su quella scopa saremmo troppo pesanti

e invece che domani arriveremmo…per Ognissanti!”

“…e poi creeremmo troppo assembramento

non va per niente bene in questo momento”

i tre re magi decidono dunque di continuare il loro cammino

e seppur un po’ in ritardo arrivare a vedere il Santo Bambino