accadde…oggi: nel 1842 nasce Amalia Duprè, di Paola Naldi

https://ragazzedimezzastagione.wordpress.com/tag/amalia-dupre/

Amalia Duprè nasce a Firenze nel 1842. Il padre, Giovanni Duprè, è uno scultore famoso, la madre è Maria Mecocci. Fin da piccola Amalia è educata al disegno e al modellato. Diventa assistente del padre, che aiuta in quasi tutte le sue opere. Si appassiona alla scultura e a soli 20 anni scolpisce un Giotto fanciullo che viene presentato all’Esposizione Universale di Parigi del 1867, ricevendo un netto apprezzamento dalla critica, che ne loda la naturalezza.

Negli anni successivi esegue vari bassorilievi funebri per eminenti personaggi. Le opere più prestigiose sono bassorilievi funebri, di carattere allegorico, nel Duomo di San Miniato a Firenze: la Religione per il vescovo Poggi; la Storia per Bernardo Buonaparte; la Fisica per il professor Taddei e la Poesia per il poeta Bagnoli. Oltre che a Firenze lavora parecchio in chiese e santuari del Molise (ad Agnone, Casacalenda, Civitanova del Sannio, Trivento, Frosolone), luoghi incantevoli e poco conosciuti. Suo è l’Angelo della Pace nel Tempietto della prestigiosa Villa Camerini a Piazzola sul Brenta (Padova) così come la statua di Santa Reparata situata nella seconda nicchia del portale mediano del Duomo di Firenze.

Scolpisce inoltre un pregevole Busto di Dante custodito nella casa del sommo poeta. Negli ultimi anni, dopo la morte del padre, porta a termine alcune opere lasciate incompiute da quest’ultimo. Si preoccupa di curare la memoria e la fama del padre, trasformando in museo lo studio Duprè in via degli Artisti e dedicandogli un piccolo monumento con la rappresentazione in bassorilievo degli episodi salienti della sua vita (villa Duprè a Fiesole). Muore a Firenze nel 1928.

28826-772x600-500x388.jpg

image.jpg