Kateryna Bilokur, Катерина Білокур,1900- 1961. artista ucraina

Kateryna Bilokur

La storia dell’artista Kateryna Bilokur è incredibile. Se le circostanze fossero diverse, potrebbe essere venerata come una delle più grandi artiste del 20° secolo. Ma poiché è nata in povertà in un remoto e oscuro villaggio dell’Ucraina, relativamente poche persone sapevano del lavoro di Bilokur durante la sua vita. Nonostante ciò, alla fine è stata riconosciuta come una delle più grandi artiste mai emerse dall’Ucraina.

Kateryna Vasylivna Bilokur è nata nel 1900 a Bogdanivka, un villaggio fuori mano nella vasta Ucraina. Non ricevette un’istruzione formale e la sua vita quotidiana era fatta di lavori fisici tristi e duri e di faccende domestiche. Ma il suo desiderio di dipingere era estremo. Era così desiderosa di perseguire la sua arte che ha modellato i suoi pennelli e ha formulato i suoi colori da succo di barbabietola, bacche, cipolle, viburno, erbe e qualsiasi cosa potesse trovare. Era spesso in travaglio tutto il giorno e dipingeva durante la notte finché non riusciva più a stare sveglia.

La maggior parte delle sue creazioni presenta scene floreali estremamente vivide, vivaci e colorate che mostrano lussureggianti collezioni di fiori e frutti in ambienti naturali. Tentò di entrare alla scuola d’arte nel 1920, ma poiché non aveva prove o certificati di aver completato la “scuola di sette anni”, quindi non ebbe possibilità. Ha avuto anche poche opportunità di vedere e studiare il lavoro di altri artisti. Per la sola forza della volontà e del desiderio inarrestabili, Bilokur ha dipinto il suo cuore e alla fine ha iniziato a produrre un corpus di opere che gli altri non potevano fare a meno di notare. Si diceva che negli anni ’30 fosse diventata una maestra. Il suo lavoro ha attirato l’attenzione di una famosa cantante ucraina, Oksana Petrusenko, che ha contribuito a far inserire la sua arte in mostre e gallerie dove poteva ottenere un più ampio apprezzamento dalla comunità artistica.

Alcune delle sue opere alla fine arrivarono in Europa, dove si dice che nientemeno che Pablo Picasso non solo vide il suo lavoro, ma ne rimase estasiato, fissando i suoi dipinti per ore, come in una fantasticheria. Picasso ha suggerito che se le sue opere fossero state ampiamente conosciute, Bilokur sarebbe stata la conversazione del mondo. Nel 1956 Katerina Bilokur è stata nominata “l’artista del popolo ucraino”, un onore incredibilmente alto. La sua immagine è stata emessa anche su una moneta ucraina. Morì nel 1961. È probabile che il suo magnifico lavoro vivrà per secoli a venire e sarà considerato tra i capolavori più sublimi del mondo.