Recensione di un ergastolano al libro “Fine pena: ora” di Elvio Fassone

Mi arrivarono calci e pugni sulla testa e sulla schiena. Mi rannicchiai a terra ridendo e urlando.Ero un buon incassatore perché fin da bambino la mia famiglia mi aveva abituato e allenato a… Continua a leggere

Vota: