accadde…oggi: nel 1931 nasce Anna Gréki

Anna Gréki, nata Colette Anna Grégoire (Batna, 14 marzo 1931Algeri, 6 gennaio 1966), è stata una poetessa algerina di origine francese, figura importante nella lotta per l’indipendenza dell’Algeria dalla Francia.

Colette Anna Grégoire nasce il 14 marzo 1931 a Batna, in Algeria. Passa la sua infanzia a Menaa, una piccola cittadina sul massiccio dell’Aurès, in una comunità berbera.[1] Appartiene alla terza generazione di una famiglia francese stabilitasi in Algeria, l’unica famiglia di insegnanti progressisti (il padre insegnava in una scuola elementare)[2] ad essere integrata nella cultura musulmana.[3] Durante l’adolescenza, Anna e la sua famiglia conobbero gravi problemi economici, ma grazie alla comunità Chaoui Barber di cui facevano parte, riuscirono a condurre una vita dignitosa.[1] Anna Gregoire divenne presto molto sensibile ad argomenti come la discriminazione e l’ingiustizia del sistema coloniale.[3]

Svolse i suoi studi primari a Collo, i secondari a Skikda[4] (a quel tempo Philippeville) e frequentò la facoltà di lettere all’università di Parigi, che interruppe per tornare in Algeria per prendere parte alla lotta per l’indipendenza.[2]

Nel 1955 si unì al Partito Comunista Algerino (PCA),[5] in un periodo in cui il comunismo era proibito,[6] e lottò per la parità dei diritti fra uomini e donne.[7] Nell’aprile del 1957 fu arrestata ed imprigionata ad Algeri nella prigione Barbarossa,[2][3] dove le donne venivano picchiate, abusate e torturate con acqua ed elettricità.[8] Mandata in un campo di prigionia, nel 1958 venne deportata, probabilmente a causa delle sue origini francesi.[1][5]

Si sposò nel 1960[3] a Tunisi con un algerino di nome Jean Claude Melki. Il suo nome d’arte, Anna Gréki, si formò dalla fusione dei suoi due cognomi, quello da nubile Anna Grègoire e quello da sposata Melki.[1] A Tunisi, Anna Gréki pubblicò il suo primo libro, e dopo l’indipendenza del 1962 tornò in Algeria.[9] Nel 1965 ottenne il diploma universitario in letteratura francese e divenne insegnante di liceo in Algeri[3], prendendo la cattedra nel Liceo Addelkader.[5]

Colette Grégoire morì il 6 gennaio 1966 durante il parto, all’età di 34 anni.

 

Annunci