sit in di protesta dei/lle lavoratori/rici della RSA La Benedetta a Sestri Ponente, resoconto di Daniela Domenici

Da ieri si sta svolgendo un sit in di protesta alla RSA “La Benedetta” sita in via san Tommaso d’Aquino a Sestri Ponente.

Stamattina ho pensato di andare a chiedere a queste persone, una trentina tra uomini e donne, la motivazione della loro protesta ed ecco cosa mi hanno raccontato.

Sono tutti/e socio-lavoratori/rici della cooperativa Agapanto e lavoravano, in vari ruoli, infermieri/e, OSS, cuochi/e, addetti/e alle pulizie, segreteria, animazione, fisioterapisti/e, fino a ieri all’’interno della RSA di proprietà della famiglia Toma, tre fratelli più un direttore sanitario che gestiscono la struttura.

Alcune/i di loro ci lavorano da una decina d’anni e quindi hanno instaurato un rapporto di fiducia e di affetto con le persone anziane lì ospitate sia in lungodegenza che in riabilitazione e inoltre hanno vissuto, insieme a loro, il periodo della pandemia che ha impedito agli/le anziani/e di vedere le proprie famiglie e ed erano quindi loro a mantenere i rapporti; inoltre alcuni/e dei/lle lavoraori/rici, pur avendo contratto il COVID 19, una volta guariti/e sono rientrati/e al lavoro.

La società committente, Genova Riabilitazione, ha proposto ai/lle dipendenti della cooperativa di abbandonarla per passare con loro, a loro dire a costo zero tramite internalizzazione dei servizi, senza una proposta scritta come raccomandato dai legali, abbandonando così la cooperativa. Alla richiesta dei/lle lavoratori/rici di avere una documentazione scritta Genova Riabilitazione si è prontamente rifiutata. Purtroppo ieri mattina quando si sono presentati/e al lavoro hanno trovato delle bodyguard che hanno chiesto i loro nomi, hanno controllato in un elenco e hanno detto che non potevano entrareE così da ieri questi/e lavoratori/rici protestano con il sit in contro questa ingiustizia.

Mi hanno anche detto che i parenti delle persone anziane sono arrabbiatissimi e preoccupatissimi per questa situazione perché i/le loro cari/e avevano ormai un legame di fiducia con loro e invece si sono trovati/e, all’improvviso, con personale nuovo.