“Pagine di donne – testi di narrativa al femminile” a cura di Bianca Bardelloni e Arturo Milanesi, recensione di Daniela Domenici

pagine di donne

Appena conclusa la stesura e la pubblicazione del mio “Moderata Fonte e le altre – piccola antologia letteraria al femminile” mi ha “chiamato sempre dagli scaffali della biblioteca della scuola in cui insegno quest’anno questa splendida antologia, pubblicata da Editrice La Scuola, che vorrei proporre alla vostra attenzione.

Sono state scelte 24 autrici e di ognuna di loro è stato scelto un brano mai più lungo di 4/5 pagine alla fine del quale è stata posta una scheda di lavoro secondo me molto ben strutturata e articolata in “verifica lessicale”, “analisi del testo”; alcune si concludono con “per approfondire”, altre con “il piacere di raccontare” o “per liberare la fantasia”.

Il libro è suddiviso in due sottogruppi “racconti del reale” e “racconti dell’immaginario”; nel primo trovano posto Jane Austen, Harriet Beecher Stowe, Charlotte Bronte, Matilde Serao. Grazia Deledda, Ada Negri, Colette, Sibilla Aleramo, Agatha Christie, Marguerite Yourcenar, Elsa Morante, Natalia Ginzburg, Marguerite Duras, Adriana Zarri, Nadine Gordimer e Dacia Maraini. Nel secondo ci sono Annie Vivanti, Virgia Woolf, Anna Frank, Lalla Romano, Daphne Du Maurie, Anna Maria Ortese, Lise Loewenthal e Ursula Woelfel.

È un saggio non recente che andrebbe riportato alla luce e adottato sia nelle scuole medie che superiori perché, come leggo in quarta di copertina, si è voluto “proporre loro testimonianze significative, rispondere al loro bisogno di fantasia, far loro conoscere la realtà attraverso una prospettiva femminile”: grazie per aver avuto l’idea e averle dato vita.

 

 

Annunci