19 marzo 2016: incontro per parlare di Poesia, resoconto di Beatrice Bausi Busi

1917065_525084877662730_6705741977039846718_n

Lo scorso 19 marzo la poetessa e giornalista Beatrice Bausi Busi ha organizzato un incontro con quattro poetesse e due poeti toscani per parlare di Poesia in occasione della giornata mondiale della Poesia che si è celebrata ieri,  21 marzo. Ecco l’appassionato, colto e puntuale resoconto del pomeriggio fatto da Beatrice che ha gestito l’evento colorandolo di Poesia…

………………………………………

Nel suo corso si è dissertato pure con Daniela Domenici di diverse e “matematici” modi nel mondo (Giappone, Cina, Germania) di far Poesia conteggiando sillabe in schemi precisi/

Con Sonia Maioli del pervenire al più profondo scoprirsi col continuativo darsi agli altri, del Sublimare ogni dolore e giungere alle liriche attraverso immagini, dell’aver esplorato la capacità di occhi neonati di riconoscere altra Vita /

Con Leonardo Manetti di una chiusura quasi bloccante che attraverso quel “mettersi a nudo rivestendo altri panni” – ossia interpretando altri ruoli nel grande gioco chiamato Teatro – ha permesso l’accettarsi ed esporsi permettendo lo sgorgare attivo e felice dei versi/

Con Adua Biagioli di una potente interna e vivificante Radice che ci connette alla Natura, della sua Meraviglia e del Mistero, del Creato ed i suoi Spiriti, di liriche descrittive e colorate che parlino di stupore del vivere, magia e luoghi incantati/

Con Chiara Novelli della Matrice di ogni conoscenza e della volontà di purificazione che consente una vera profondissima Spiritualità, dell’approcciarsi doveroso e rispettoso alla Donna-Terra, del Logos…

Con Emanuele Martinuzzi di un’estrema timidezza adolescenziale inserita al tempo stesso in una perfetta comunione nel ritmo delle stagioni che ci circondano, del trarre spunti lirici dai familiari o dal paesaggio e – mano a mano – dell’accettare di confrontarsi intimamente fino all’arrivo al quotidiano convivere col Verbo e la Parola Poetica e non

Con Margherita Cardarelli di trasformarsi nel corso di tutta una vita – dall’Insegnamento alla Ricerca e alla Storia al puntuale e commosso Documentare per chi non poté o più non può – di essere famiglia attraverso il dono di se stessi, di accorgersi che non esiste un tempo preciso o un’età in cui si diviene Poeti/

Abbiamo lasciato esprimere alla chitarra Francesco Bertani in una non programmata e pianificabile Poesia-Musicale su cosa sia per lui la Solitudine…. e molto altro!/

“Lo sappiamo – direte – ci hanno bombardato in tutte le salse su questo argomento: OGGI è stata la Giornata Mondiale della Poesia! …e già, ma questo gruppetto di poeti l’aveva ANTICIPATA!

Buona riflessione-conclusione a tutti perciò di questo 21 marzo 2016 , e SEMPRE viva la Poesia!

Annunci