lettura e scrittura, riflessioni di Loredana De Vita

Nulla più della lettura ti porta dentro di te mentre ti lascia viaggiare nel tempo e nei tempi, nel senso e nella ricerca di ciò che è e che può essere.

Scrivere, che sapete essere per me sinonimo di testimoniare, necessita di una continua lettura -di libri, di segni, di vite, di condizioni e situazioni- che arricchiscono il pensiero, il cuore, le parole per riuscire a essere testimoni migliori. Talvolta c’è impazienza nella lettura come nella scrittura, nell’ascolto come nell’osservazione, ma bisogna avere pazienza, non bruciare le tappe, e lasciare che le persone e le storie abbiano il loro spazio e il loro tempo.

È bello leggere, è attivo leggere, talvolta persino faticoso. Scrivere è per me una gioia talvolta dolorosa, consentitemi l’ossimoro, ma è così… un lavoro duro, tenace, a volte spietato, altre frustrante, alcune rabbioso, altre commosso…

Nella scrittura e nella lettura trovo lo spazio per non smettere di crescere.

Annunci