nella nebbia, di Loredana De Vita

Into the Fog

Come un gabbiano nuoto nella nebbia.

Non è mio questo luogo inospitale,

non è casa, sogno, desiderio.

La mia voce stridula resta inascoltata,

il volo oltre il tempo

non è che un tuffo nel silenzio ovattato

di questo cielo falso che nasconde

i contorni e la profondità,

i suoni e la verità.

Come un fantasma nuoto nella nebbia

che opprime il mio respiro addormentato,

che non dà tepore né ristoro

al passo vacillante del mio andare.

Le braccia alzate a graffiare il pieno

mentre il vuoto mi assale e mi comprime.

Odo urla da ogni dove

in uno spazio e un tempo senza varchi

né parole.

Come nebbia annego nella nebbia.

Il mio incedere non è che illusione,

stanchezza claudicante e senza sosta

né riposo

nell’affanno che rigurgita il dolore.

Annunci