la gentilezza non è mai debolezza, di Loredana De Vita

Gentleness Is Never Weakness

Le società moderne ci hanno insegnato a combattere per qualsiasi motivo, qualsiasi ne sia la correttezza e appropriatezza. Combattere per combattere, non combattere perché ci sia una causa per cui combattere.

Combattere è divenuto un bisogno fisico o, comunque, una lotta basata sul potere e sulla forza non per delle idee e dei significati. Cioè, le persone combattono  perché il combattimento dà loro l’idea che stiano lavorando per qualcosa e che questo qualcosa possa renderli più forti degli altri.

Tuttavia, se si scavasse più a fondo, si scoprirebbe di certo che questo tipo di lotta porta a nulla poiché apre solo la strada a nuove quanto inutili lotte per conquistare il nulla che circonda quelle persone che non usano il pensiero gentile per condurre le loro battaglie significative che non sono fatte di dimostrazioni di potere, ma di intelligenza e di senso.

Tutti devono lottare durante la propria vita, ma c’è una battaglia che solo la gentilezza e il pudore possono vincere, è la battaglia per accertare l’umanità in contrasto con il rifiuto deliberato della sua esistenza.

La gentilezza non è mai debolezza, al contrario invece, essa è lo strumento e la risorsa di coloro che usano la propria intelligenza per affrontare i problemi e le problematiche di una vita che non potrebbero vivere senza condividerne il significato con gli altri.

Se imparassimo a usare la gentilezza in ogni relazione insegneremmo alla nostra epoca a guadagnare il significato stesso della vita, la sua essenza, e non a perdere il senso seguendo quegli inutili combattimenti che cambiano la vita nel suo surrogato e le persone in schiave del no-sense.

Annunci