la stampa addosso, di Armando D’Altiero, recensione di Loredana De Vita

Armando D’Altiero: La stampa addosso

Ecco, mi sono immersa nella lettura di “La stampa addosso. Giancarlo Siani. La vera storia dell’inchiesta” (Armando D’Alterio, Guida editori, 2020 in regalo con Repubblica il 21 settembre u.s.) e non ne sono uscita più, né voglio, perché restare nella dimensione umana e sociale di Giancarlo Siani, significa dare un valore e un significato alle proprie scelte, alla ricerca di verità e giustizia, alla fedeltà alla persona e ai suoi diritti opponendosi con naturalezza ai soprusi, ben sapendo che da essi possa arrivarci il male.
Ebbene, come scrittrice, come persona che è stata docente e continua a impiegare la cultura come strumento di formazione umana, non posso non sentirmi coinvolta dalla storia di Giancarlo Siani che non termina, per me, con il suo assassinio, ma prosegue nella libertà delle mie stesse scelte quotidiane nel mio lavoro di scrittrice, cioè la testimonianza.
Giancarlo Siani fu assassinato il 23 settembre 1985 dalla camorra. Un assassinio ordinato dal boss Nuvoletta, per volontà del mafioso Totò Riina a causa di un articolo che Giancarlo Siani aveva scritto il 10 giugno 1985 in cui rivelava le trame sotterranee del potere condiviso tra i Nuvoletta e i Casalesi. Fu assassinato nella sua auto, una Citroën Mehari, sotto casa sua, intorno alle 20:25.
Ricordo, qualche anno dopo, che suo fratello, Paolo Siani, venne presso la scuola dove insegnavo per chiedere di parlare ai ragazzi, gli fu rifiutato. Ricordo il silenzio drammatico in sala professori, quando, con compostezza, Paolo Siani prese la sua valigetta, il suo soprabito e, mesto, uscì. Provai una grande vergogna. Da allora, ogni anno, anche senza la testimonianza del fratello di Giancarlo Siani, ho parlato di lui nelle mie classi, ho costruito percorsi, fatto ricerche insieme ai miei ragazzi, affinché non solo Giancarlo non venisse dimenticato, ma diventasse un modello. Oggi, quando spesso gli adulti cedono il loro ruolo al caso, il giovane Giancarlo è una guida, come lo fu in quegli anni per i miei studenti.
Ecco, non dirò nulla dell’inchiesta svolta in maniera approfondita dall’autore del libro, Armando D’Alterio, né dello stile narrativo scelto, perché voglio che cerchiate questo libro, lo leggiate, ne abbiate consapevolezza e possiate trarne insegnamento e guida nella scelta di una vita onesta e consapevole.
“La stampa addosso. Giancarlo Siani. La vera storia dell’inchiesta” di Armando D’Alterio (Guida editori, 2020), non è “solo” un libro necessario, ma un invito a cercare e credere nella verità e nella giustizia attraverso l’educazione e la formazione dei giovani, insegnando loro l’amore “Così si abbattono i muri che a volte separano persino gli uomini onesti”.