eppure sento che ci sei, di Tiziana Mignosa

Al di là dello spazio

del tempo
dei ruoli
e persino delle dimensioni
a volte arrivi come vento che sa di primavera
e altre sei nascosto dietro il tuono dell’inverno
non ti vedo
eppure sento che ci sei
 .
tiziana mignosa
agostoduemilaventi